RONCOLO TEATRO FESTIVAL

“E lasciate che noi, zeri in questo grande conto, mettiamo in moto la vostra immaginazione”
Shakespeare, Enrico V


RONCOLO TEATRO FESTIVAL, organizzato da Teatro del Cigno e Venturini Baldini, nasce proprio da qui, da uno zero, da un piccolo cerchio pieno di speranza, creatività e immaginazione. Sulle suggestive colline Matildiche tra Parma e Reggio Emilia, Tenuta Venturini Baldini e Relais Roncolo 1888 ospiteranno l’edizione zero dI una rassegna teatrale che offre spettacoli di altissimo livello, una novità per il nostro territorio.

Dal 30 giugno al 4 agosto, tre compagnie e un’orchestra vi faranno emozionare sotto un cielo stellato, nella prestigiosa location della Tenuta Venturini Baldini. Saranno quattro serate di emozioni, musica e soprattutto sogni, che vi culleranno in queste notti di mezza estate. Lontani dall’inquinamento della città, vivrete un’esperienza immersiva unica nel suo genere tra spettacoli, cielo, vitigni, tanta natura, il tutto accompagnato dagli storici vini prodotti da Venturini Baldini. Nel fresco della collina, illuminata da luci suggestive, con un frizzante calice in mano, guardando Shakespeare allestito da alcune delle migliori compagnie a livello nazionale.
Cosa chiedere di meglio da una serata estiva?


Edizione zero, ancora meno di una prima edizione, una vera e propria sfida e una nuova sperimentazione che aspira a diventare, nei prossimi anni, un appuntamento estivo con la cultura: partiremo portando tre compagnie teatrali di fama nazionale in una location che si sta distinguendo per l’innovazione e per la capacità di intrattenere il pubblico.


Un nome unico quello di quest’anno: Shakespeare.
Il primo nome che gli appassionati di teatro, drammaturgia, letteratura e recitazione imparano. Un nome più che noto e tanto potente quanto affascinante perché avvolto da aloni di mistero e magia. Tenteremo di onorare questo grande poeta facendo anche attenzione alla contemporaneità della messa in scena e alla freschezza delle rivisitazioni artistiche che renderanno gli spettacoli scelti estremamente attuali e moderni. Ogni compagnia infatti porterà una personale visione dell’allestimento di uno spettacolo del bardo.
Partendo da questo primo appuntamento, incentrato interamente su William Shakespeare, in futuro verrà conferito al festival un taglio ancora più innovativo, alternando grandi classici del teatro ad anteprime nazionali.